Perché utilizzare olio evo prima e dopo la gravidanza e durante lo svezzamento

L’olio extravergine d’oliva è un grande alleato della nostra salute, non stupisce quindi che molte ricette di alimenti complementari per bambini che circolano lo menzionano come ingrediente aggiuntivo.

Lo svezzamento o l’alimentazione complementare si riferiscono al neonato nutrito sia con latte materno che con latte artificiale il quale al raggiungimento dei 6 mesi può e deve mangiare gli stessi alimenti della famiglia, di conseguenza anche l’olio extravergine di oliva.

Come abbiamo già illustrato in altri articoli di approfondimento, l’olio evo è ricco di benefici.
Vediamo insieme come introdurlo durante lo svezzamento del bambino.

Svezzamento con l’olio evo: tempistiche e dosi

l'utilizzo dell'olio evo nello svezzamento

L’olio EVO è indispensabile nell’alimentazione dei bambini già dopo i sei mesi: la notizia arriva da una ricerca realizzata dalla Federazione italiana dei pediatri in collaborazione con la Coldiretti, il Consorzio Italiano delle Olive e la fondazione Evooschool.

I ricercatori hanno controllato le raccomandazioni di 1.260 pediatri, che in media seguono più di un milione di famiglie con bambini sotto i 14 anni: l’85% di loro consiglia l’introduzione dell’olio extravergine di oliva nella dieta fin dall’inizio dello svezzamento, che inizia generalmente intorno ai 6 mesi di età.
Infatti, quando il bambino supera il secondo trimestre, va benissimo integrare l’olio evo all’interno delle sue pappe ma attenzione alle dosi.
Diciamo che la dose corretta di olio evo negli alimenti complementari non deve superare un cucchiaino ogni 60 grammi circa di pappa.

Quindi il periodo dello svezzamento può essere il momento giusto per promuovere una corretta conoscenza degli oli di qualità per una sana alimentazione di tutta la famiglia, non solo del lattante.
Ricordiamo che l’olio extravergine d’oliva per portare benefici nel tempo deve essere di alta qualità!

 

Olio extravergine d’oliva e latte materno non sono la stessa cosa

l'olio evo è un grande alleato durante lo svezzamento

Non hanno lo stesso aspetto o sapore, ma l’olio extravergine e il latte materno sono sorprendentemente simili!

Saverio Pandolfi dell’Istituto Italiano di Genetica Vegetale ne ha approfondito l’argomento. Il ricercatore ha affermato che l’olio evo è l’alimento più simile al latte materno per i bambini e consiglia di iniziare con un cucchiaino pieno di olio extra vergine di oliva di alta qualità in ogni pasto preparato per il bambino.
Il sapore del latte materno risente anche dell’alimentazione materna, che deve essere libera, sana ed ecosostenibile.
Ad esempio, nei paesi dell’est Europa le mamme praticano un’alimentazione ricca di aglio, producendo un latte “agliato ”, invece in India si pratica una alimentazione ricca di spezie e peperoncino e il latte risentirà di tale fragranza.

Infatti, per confermare che la dieta della gestante e la dieta in fase di allattamento influiscono sia sulla composizione che sul flavour del latte, alcuni studi hanno dimostrato come ad esempio in Russia dove si usa molto aglio nell’alimentazione comune, il latte materno ha appunto sentori di aglio. Così hanno creato formulazioni di latte agliato perché hanno notato che il bambino ne apprezza l’aroma.

In questo modo, in entrambi i casi il lattante non rifiuterà il nutrimento materno.
La stessa cosa accade nella dieta mediterranea, quindi quando il bambino assumerà l’olio nei pasti durante lo svezzamento è come se riconoscerà il flavour dell’olio: non solo per la similitudine tra latte materno e olio evo ma anche per la dieta assunta dalla madre.
Questo vale anche per altri alimenti introdotti nella dieta materna, secondo gli usi e costumi, così il lattante arrivato all’età della introduzione dei cibi solidi (6 mesi compiuti) consumati dalla famiglia, riconoscerà questo imprinting che faciliterà la sua alimentazione.

Quindi possiamo affermare che la madre che avrà consumato olio evo proporrà al bimbo nella sua alimentazione l’olio che ha assunto.
Questo cambierà anche a seconda del territorio: ad esempio in Umbria la mamma potrà optare per la Dolce Agogia o il Leccino, in Molise per un Leccino o Dolce di Mafalda, in Puglia per la Bella di Cerignola o Cima di Bitonto, in Calabria per Dolce di Rossano o Ottobratica e così via a seconda della realtà.
Questi riferimenti sono importanti per preservare la nostra biodiversità e la dieta mediterranea senza effettuare voli pindarici o politiche di marketing non corrette che non hanno nulla a che fare con la salute del piccolo.

Perché assumere olio evo è importante per la salute

olio extravergine d'oliva del Frantoio D'Orazio

L’olio extravergine di oliva contiene omega 3 e omega 6 in porzioni simili al grasso del latte materno e la stessa percentuale di acido linoleico, rendendolo un alimento indispensabile per la mielinizzazione delle fibre nervose e lo sviluppo cerebrale.

È facilmente digeribile e aiuta la funzionalità gastrica.
In recenti scoperte, c’è stato un aumento dei livelli di colesterolo nei bambini, un grande contributo per combattere l’obesità che colpisce un bambino su tre tra i 6 ei 9 anni soprattutto in paesi dove la dieta mediterranea non è diffusa come ad esempio gli Stati Uniti d’America.
Poiché l’olio abbassa i livelli di colesterolo totale nel sangue, colesterolo LDL e trigliceridi, i medici hanno raccomandato di sostituire i grassi animali (burro e strutto) con l’olio extravergine d’oliva per aiutare a combattere l’aumento dell’obesità nei bambini.
È stato riportato anche un minor rischio di asma nelle madri che hanno consumato una quantità consistente di olio d’oliva durante la gravidanza: è stato scoperto che i loro bambini hanno un sistema immunitario più sviluppato e un minor rischio di rinite e allergie.

Si dice anche che l’olio evo sia efficace nella cura della crosta lattea.
Applicato sulle parti della testa interessate dalla crosta lattea prima della normale detersione, le proprietà idratanti dell’olio d’oliva possono agire come rimedio naturale.
In Italia, i medici raccomandano vivamente di utilizzare l’olio extravergine d’oliva negli alimenti solidi per i bambini che vengono svezzati dal latte materno e in generale l’assunzione dell’olio d’oliva viene raccomandata nella dieta mediterranea, patrimonio UNESCO.

L’utilizzo dell’olio evo è quindi l’ideale per i bambini di età pari o superiore a 5/6 mesi e offre i benefici per la salute di cui gli adulti godono da tempo.
Come evidenziato poco più sopra, l’olio extravergine apporta anche una serie di altri benefici ai bambini, soprattutto in termini di gestione del peso.
Combinato con una dieta sana, l’olio evo può aiutare a combattere l’obesità infantile, ridurre i rischi di zucchero nel sangue come il diabete e fornire preziosi nutrienti che sono ottimi anche per la pelle.

Possiamo confermare che l’olio extravergine d’oliva è un prodotto adatta a tutti i componenti della famiglia, perfetto per cucinare e condire a crudo i vostri piatti e per essere utilizzato come alleato della vostra salute.

Le bottiglie d’olio di design: quando l’estetica incontra il gusto

Lo sappiamo bene, anche l’occhio vuole la sua parte!
Per questo abbiamo creato delle collezioni ad hoc dove le fragranze uniche e di qualità dell’olio evo pugliese incontrano bottiglie dal design indimenticabile.

Tra le collezioni disponibili vi consigliamo alcune bottiglie:

  • Mediterranea Mix: l’olio evo multicultivar in bottiglie di latta che richiamano colori e fantasie tipiche del mediterraneo.
  • Oltremare: la bottiglia di design bianco e blu racchiude un olio evo speciale e richiama le maioliche pugliesi che rivestivano le cucine in muratura dei nostri nonni.
  • Ombra: questa è la bottiglia d’olio ideale per gli amanti di design e geometrie con un richiamo alle ombre dalle forme molteplici.
  • Fanova: la linea che si ispira ai colori tipici della festa delle Fanove.
  • Agnano: qui si celebra la territorialità intorno a Conversano, col forte richiamo al lago di Agnano, uno specchio d’acqua suggestivo e visita di molti durante le calure estive.

Scoprite tutte le nostre collezioni e trovate quella più adatta ai vostri gusti!

Souvenir dalla Puglia: gli oli aromatici

condimenti aromatizzati come souvenir perfetto dalla Puglia

E per avere un twist in più potete scegliere tra la vasta gamma di oli aromatici, perfetti da versare a crudo sui vostri piatti per regalare una nota speciale.
I condimenti aromatizzati del Frantoio D’Orazio hanno un forte richiamo al Mediterraneo e sono racchiusi in bottiglie color pastello.


La collezione comprende:

  • olio al tartufo bianco
  • olio al rosmarino
  • olio al peperoncino
  • olio al limone
  • olio al basilico
  • olio all’aglio

Insomma, tornare a casa dalle vacanze con una o più bottiglie di olio extravergine d’oliva come souvenir è sicuramente un modo affascinante per riportare in tavola profumi e fragranze tutte pugliesi.

SCROLL UP
Bisogno di aiuto?