Utilizzo dell’olio per i neonati

utilizzo dell'olio evo nei neonati

L’olio extravergine di oliva è un prodotto molto delicato e per questo viene utilizzato nella cosmesi, in prodotti per la cura della bellezza e anche per la pelle sensibile dei neonati.

L’olio infatti è un ottimo aiutante per mantenere la cute morbida e idratata, protegge la pelle e i capelli dalla secchezza indesiderata e poiché è una sostanza naturale, non c’è paura di reazioni chimiche.

L’olio extravergine d’oliva si ricava dalle olive, è ricco di vitamina E, antiossidanti e composti naturali come lo squalene e l’oleocantale, che possono aiutare a riparare i danni alla pelle. Inoltre, l’olio extravergine d’oliva non è tossico per i bambini, uccide i microbi pericolosi ed è improbabile che causi una reazione allergica, il che lo rende una buona scelta per la pelle delicata anche dei neonati.

L’olio d’oliva è un ingrediente di molti prodotti per capelli e pelle, ma l’olio d’oliva extravergine è il più sicuro da mettere direttamente sulla pelle.
L’olio d’oliva può aiutare a idratare la pelle pruriginosa o secca. Può anche alleviare i sintomi di malattie della pelle come eczema, crosta lattea e dermatite da pannolino.
Potete usarlo al posto di un unguento o di una crema per dermatite da pannolino oppure se ad esempio le salviette per neonati irritano la pelle del vostro bambino, potete provare a sostituirle usando l’olio d’oliva su una salvietta bagnata.
Inoltre, se dell’olio viene a contatto con le mani dei bimbi e si mettono le mani in bocca, sarà sicuro per loro deglutire.

Ecco i nostri consigli per utilizzare l’olio extravergine d’oliva per i neonati.

 

Lenire il sedere di un bambino

L’olio extravergine di oliva fa bene alla pelle screpolata e irritata ed è particolarmente lenitivo per il frequente eritema da pannolino di un bambino.
Uno dei vecchi rimedi di famiglia che preparavano le nonne è un unguento davvero magico e facilissimo da preparare:

  • mescolate 2 cucchiaini di olio evo con 1 cucchiaino di acqua
  • montate insieme l’acqua e l’olio per creare un’emulsione
  • stendetelo sul sedere del bambino dopo il bagnetto o prima di indossare un pannolino pulito.

 

Alleviare la crosta lattea

La crosta lattea è una forma di dermatite seborroica (un tipo di forfora) spesso osservata nei neonati.
Il vostro bambino potrebbe avere solo un caso lieve di questa pelle secca e squamosa o potrebbe essere un caso più grave caratterizzato da chiazze gialle spesse e oleose.
Nel corso dei secoli, le madri hanno trovato molti modi per trattare questa condizione, ma uno dei rimedi casalinghi più noti per alleviare la crosta lattea di un bambino è usare l’olio d’oliva.
Massaggiate delicatamente il cuoio capelluto del bambino con olio extravergine di oliva (con le dita o una spazzola morbida per bambini).
Lasciate agire per almeno 10 minuti, quindi lavate e sciacquate delicatamente la testa del bambino con acqua tiepida.

 

Olio evo: il re dei massaggi

Se non avete mai fatto un massaggio al vostro bambino, vi siete persi una sorpresa davvero fantastica.
È stato dimostrato che il tocco umano non solo aiuta un bambino a legare con un genitore, ma può anche creare fiducia tra madre, padre e bambino.
Sia voi che il bimbo beneficerete del tempo trascorso in questa meravigliosa ricerca.

 

Come si utilizza l’olio evo per fare i massaggi?

  • strofinate l’olio extra vergine di oliva sulle mani per ridurre l’attrito sulla pelle del bambino
  • assicuratevi che la stanza sia calda
  • usate colpi di scorrimento o movimenti circolari e premete sempre delicatamente
  • non dimenticate le dita delle mani e dei piedi del bambino e prestate particolare attenzione se massaggiate la testa del bambino

 

Benefici del massaggio infantile

Massaggiare vostro figlio incoraggia il vostro legame, soprattutto quando:

  • stabilite un contatto visivo
  • sorridete
  • parlate con voce rassicurante
  • usate tocchi amorevoli

I massaggi migliorano il flusso di ossigeno e l’uso dei nutrienti nel flusso sanguigno del bambino. Possono aumentare il rilascio di ormoni, compresi gli ormoni della crescita che aiutano il neonato a guadagnare peso sano e sviluppare il cervello
I massaggi consentono inoltre di acquisire consapevolezza del proprio corpo.

 

Buon appetito!

Potevamo dimenticarci della componente alimentare?

Come abbiamo già spiegato in altri articoli di approfondimento, l’olio extravergine d’oliva è il “grasso buono” per i bambini, così come per gli adulti.
Così convinti dei numerosi benefici per la salute dell’olio, gli abitanti dell’area mediterranea per secoli hanno spesso utilizzato un cucchiaio di olio evo a partire da circa cinque mesi, come integratore per la crescita.

L’olio extravergine d’oliva contiene vitamina A e, insieme alla sua alta percentuale di acido oleico, stimola la crescita ossea e favorisce l’assorbimento di calcio e minerali.
Aiuta anche con la gastrite, un problema con molti neonati e bambini piccoli. In soccorso – rimedio naturale della natura – l’olio extravergine di oliva. Agisce per rivestire il delicato rivestimento dello stomaco del neonato o del bambino e aiuta nel processo digestivo.

Naturalmente, consultate sempre il pediatra per domande o consigli per la salute del bambino.

SCROLL UP